Ruolo degli Enti in Coordinamento 

Gli Enti "in coordinamento" sono soggetti istituzionali (pubblici), anche a carattere privatistico ma con scopo non lucrativo, che hanno tra le loro finalità, come ASI, quella di promozione del settore spaziale italiano o sue componenti geografiche (Distretti, ecc.). A titolo di esempio, figurano tra gli Enti in questione, ESA - ESID, Associazioni imprenditoriali a carattere geografico, Enti normativi, Soggetti di ricerca estesa settoriale (non tematica) e/o di promozione produttiva nazionale o locale.

Gli Enti in parola aderiscono al Distretto Virtuale (D.V.), e vengono registrati con le loro coordinate web in un apposito banner sul tool Directory (DB), con semplice manifestazione di interesse anche in forma breve, indicando uno o più "contact points" con relativi indirizzi email. I contact points, vengono a loro volta registrati anche nel tool "Comunicatore email tematico" ovvero acquistano titolo non solo nella ricezione delle informative della Newsletter del D.V. ma anche nell'utilizzo della stessa Newsletter per proprie informative da circolare al settore.

I suddetti Enti non sono, in linea di principio, soggetti registrati nella Directory (DB) del D.V. in quanto non hanno interessi contrattuali con l'Agenzia in senso stretto. L'interazione con l'Agenzia su specifici progetti si sostanzia semmai in Accordi di valenza pubblicistica che possono comunque comportare impegni prestazionali e reciproci trasferimenti di fondi e risorse.

Assumono particolare rilievo in questo ambito le iniziative di "finanza integrativa" ovvero quei progetti in cui l'Ente coopera con ASI integrando proprie risorse, tipicamente, o trasferendole direttamente al budget dell'Agenzia (finanza diretta) o gestendole in autonomia su componenti del progetto (finanza parallela). Sono assimilati ad operazioni di finanza parallela i valori integrali di operazioni, concertate con l'Agenzia, messe in atto in autonomia da Enti in Coordinamento che siano sottoposti a controllo o influenza notevole (pubblica) della stessa.

Tali Enti (vedi sopra) possono anche supplire l'Agenzia nel perseguimento della promozione produttiva locale, regionale o di distretto, mantenendo il necessario coordinamento, anche con riferimento a specifici Accordi regionali.